^

Lifting collo e décolleté: tecnica chirurgica

, Editor medico
Ultima recensione: 11.08.2022
Fact-checked
х

Tutti i contenuti di iLive sono revisionati o verificati da un punto di vista medico per garantire la massima precisione possibile.

Abbiamo linee guida rigorose in materia di sourcing e colleghiamo solo a siti di media affidabili, istituti di ricerca accademici e, ove possibile, studi rivisti dal punto di vista medico. Nota che i numeri tra parentesi ([1], [2], ecc.) Sono link cliccabili per questi studi.

Se ritieni che uno qualsiasi dei nostri contenuti sia impreciso, scaduto o comunque discutibile, selezionalo e premi Ctrl + Invio.

La chirurgia plastica viene eseguita su quasi tutte le parti del corpo, compreso il collo. Ad esempio, una procedura chirurgica così popolare come il sollevamento del collo consente alle persone di sbarazzarsi di un problema estetico come il rilassamento cutaneo sotto il mento. Non è possibile eliminare questo difetto in altri modi, pertanto la platismoplastica (il cosiddetto lifting del collo in chirurgia) è considerata un complesso abbastanza comune di interventi chirurgici.

Indicazioni per la procedura

C'è relativamente poco tessuto adiposo nella zona del collo. Il cedimento della pelle si forma con l'età, e per molti aspetti il piccolo strato di grasso è qui "colpevole", e le caratteristiche strutturali dei muscoli sottocutanei, chiamate "platisma", sono un sottile elemento muscolare situato direttamente sotto la pelle e si fonde con il derma. In molte persone il platisma non ha una superficie continua, ma si distingue per grappoli muscolari separati, che si disidratano con l'età e perdono la loro funzionalità.

Anatomicamente, il platisma è classificato come muscolo mimico, quindi non partecipa all'attività motoria del collo, ma si attiva solo sullo sfondo di determinati stati emotivi, ad esempio quando una persona avverte un forte dolore o è molto spaventata o arrabbiato. Dal momento che sperimentiamo tali emozioni, francamente, raramente, il platisma è quasi sempre in uno stato rilassato. Con l'età, la circolazione sanguigna nei tessuti del collo rallenta, i muscoli diventano meno elastici e flaccidi. Di conseguenza: rilassamento della pelle sotto il mento, flessione degli angoli della bocca, ecc.

Quando si può raccomandare un paziente per un sollevamento del collo? Innanzitutto sono considerati un'indicazione i difetti legati all'età, così come quelli che si sono formati a causa delle caratteristiche individuali della struttura del collo, oa causa di un determinato stile di vita. Molto spesso, le donne di età superiore ai 25-30 anni cercano l'aiuto di un chirurgo per il sollevamento del collo. I pazienti più anziani si sottopongono a un lifting per correggere problemi come "collo di tacchino", "anelli di Venere", doppio mento.

Il collo di tacchino è un difetto che si sviluppa con l'età assolutamente in tutte le persone, in quanto è associato ad una naturale perdita di elasticità della pelle e del tessuto muscolare.

Gli anelli di Venere sono un comune difetto estetico causato dall'eccessivo accumulo di tessuto adiposo nella zona del collo. Questo, a sua volta, è associato a un graduale indebolimento della circolazione sanguigna e a un rallentamento dei processi metabolici. Esternamente, il problema si presenta come la formazione di peculiari ispessimenti a forma di anello lungo la circonferenza cervicale.

Un doppio mento è un problema altrettanto comune associato non solo all'eccesso di peso, ma anche all'ispessimento dei tessuti nella zona del collo legato all'età.

Ognuna di queste carenze può essere corretta con un adeguato sollevamento del collo.

Preparazione

Il medico, prima di sottoporre il paziente a un lifting del collo, condurrà sicuramente un consulto di valutazione preliminare: è necessario determinare il grado di alterazioni dei tessuti legate all'età o di altro tipo, suggerire l'entità del prossimo intervento e scegliere il più tipo di operazione appropriato. Il medico chiederà al paziente i problemi che lo riguardano, le possibili controindicazioni al sollevamento del collo, quei difetti che devono essere eliminati e corretti. Inoltre, il paziente verrà informato su come verrà eseguito il sollevamento del collo, quanto durerà la procedura. Il medico fornirà sicuramente informazioni sull'ulteriore periodo di riabilitazione e sulle possibili conseguenze e complicazioni.

In preparazione per un sollevamento del collo, il paziente sarà sottoposto a un esame diagnostico. Verranno inoltre scattate foto preoperatorie per analizzare successivamente tutte le modifiche.

Due settimane prima di un sollevamento del collo, il paziente dovrebbe interrompere l'assunzione di farmaci che influenzano la coagulazione del sangue: stiamo parlando di acido acetilsalicilico e altri farmaci con un effetto simile. Se una persona è costretta ad assumere costantemente farmaci, il medico operante deve essere avvisato in anticipo.

14 giorni prima della procedura, il paziente deve smettere di fumare (o almeno ridurre significativamente il numero di sigarette fumate). Il fatto è che il fumo provoca uno spasmo dei vasi sanguigni, che può portare a un deterioramento del flusso sanguigno nei tessuti, sia durante l'intervento che durante il periodo di riabilitazione.

Una settimana prima di un sollevamento del collo, il paziente deve rimuovere dalla dieta eventuali grassi e cibi piccanti, nonché escludere il consumo di bevande alcoliche.

8-10 ore prima della procedura, non puoi mangiare o bere: al momento dell'intervento, lo stomaco deve essere vuoto.

L'operazione stessa di solito dura circa 30-40 minuti, dopodiché il paziente viene inviato in osservazione ospedaliera.

Tecnica sollevamento del collo

Sono noti vari metodi di sollevamento del collo: i chirurghi scelgono quello ottimale in base alle caratteristiche individuali del paziente. Questi sono i metodi:

  • liposuzione cervicale;
  • sollevamento del collo isolato;
  • lifting complesso del collo e del viso;
  • cervicoplastica;
  • platismoplastica radicale.

La liposuzione cervicale viene eseguita attraverso una piccola incisione (circa 3,5 cm), attraverso la quale viene rimosso il tessuto adiposo in eccesso. Questa tecnica è ottimale per eliminare il doppio mento.

Un lifting del collo isolato comporta la plastica locale e lo spostamento dei lembi cutanei: questo metodo è più delicato, ma non dà un pronunciato effetto ringiovanente.[1]

Un lifting complesso è una tecnica combinata che combina la correzione della pelle del collo e del viso. Il metodo può includere una procedura di sollevamento, liposuzione e modellamento.

La cervicoplastica comporta la rimozione dei tessuti cadenti che hanno perso la loro elasticità: la pelle in eccesso viene asportata nella zona del collo e del mento.

Se viene eseguita una platismoplastica radicale, un lifting del collo può essere eseguito in uno dei seguenti modi:

  • laterale;
  • mediale.

In un sollevamento laterale, il platisma viene rimosso, dopodiché viene rimosso il tessuto adiposo in eccesso. Successivamente, nella zona delle tempie, vengono praticate delle incisioni che avvolgono le orecchie e terminano dietro di esse. Grazie al metodo, il platisma viene stretto, il tono ritorna, i contorni diventano più chiari (i tessuti vengono sollevati e fissati dietro le orecchie). La procedura è spesso abbinata al lifting SMAS, correggendo la metà inferiore del viso e del collo.

Con un sollevamento mediale, la divergenza dei bordi muscolari mediani viene corretta: viene eseguito il cosiddetto sollevamento del collo del corsetto. I tessuti vengono tagliati sotto il mento, i muscoli sottocutanei vengono allungati al centro e si forma un angolo collo-mento designato. Il platisma viene suturato, la pelle viene suturata.

Un lifting del collo con un'incisione alla schiena è una tecnica relativamente nuova che è stata utilizzata nel mondo della chirurgia plastica per soli 7-8 anni. Nei paesi dello spazio post-sovietico, un'operazione del genere non è particolarmente comune, principalmente a causa della sua novità e della mancanza di pratica tra gli specialisti.

Un lifting del collo con mesothread è una procedura minimamente invasiva con un periodo di recupero relativamente breve. Grazie ai mesofili, costituiti da polidiossanone, si crea una sorta di intelaiatura, che si dissolve gradualmente nei tessuti. Allo stesso tempo, i mesothread stimolano la produzione di collagene cutaneo, quindi l'effetto lifting persiste anche dopo che la struttura si è risolta. Ci sono altri thread di frame - Aptos. La loro composizione è rappresentata dal caprolattone, quindi l'effetto lifting è più pronunciato.[2], [3]

Il lifting endoscopico del collo appartiene alla categoria delle tecniche a basso trauma, poiché viene eseguito utilizzando un endoscopio. Un tale sollevamento non richiede grandi incisioni e una significativa esfoliazione dei tessuti. Tuttavia, l'effetto di un sollevamento del collo endoscopico non è inferiore a quello di un sollevamento del collo tradizionale. Le punture per l'endoscopio vengono praticate nelle pieghe dietro le orecchie. Viene utilizzata l'anestesia generale e il medico vede l'intero corso dell'operazione sul monitor: il chirurgo ridistribuisce i tessuti molli, fissa i muscoli e rassoda la pelle nella direzione richiesta. Il lifting endoscopico del collo viene quasi sempre eseguito contemporaneamente alla liposuzione del mento e al lifting del viso.[4]

Il sollevamento laser del collo si riferisce a metodi non chirurgici: la sessione è indolore e relativamente facile da eseguire e l'effetto dura presumibilmente fino a 2 anni. L'essenza del metodo risiede nell'effetto di un raggio laser sulla pelle, a seguito del quale viene stimolata la produzione di collagene e la pelle inizia a ringiovanirsi. Per un effetto sostenibile, devono essere eseguite almeno tre sessioni di sollevamento laser. Il resurfacing del collo con laser CO2 frazionato è un'opzione di trattamento efficace con efficacia a lungo termine per i pazienti che presentano principalmente lassità e rughe cutanee insieme alla pigmentazione della superficie cutanea.[5]

Liposuzione a radiofrequenza (RFAL) per il contouring del collo e del viso. È una procedura sicura per ottenere una significativa riduzione della lassità cutanea e dei depositi di grasso nella cervico-mento e nelle guance.[6]

Il sollevamento del collo di Hollywood è una tecnica unica di sollevamento del collo di Hollywood sviluppata dai chirurghi plastici di New York. Questa tecnica prevede un efficace rafforzamento del mento e del collo, eliminando il rilassamento cutaneo, ripristinando le caratteristiche giovani del collo e del viso. Questo sollevamento del collo ha preso il nome di Hollywood a causa della sua grande popolarità tra gli attori di Hollywood. Dopo la procedura, i pazienti sono tornati rapidamente al lavoro e le cicatrici sono rimaste invisibili agli altri. L'ascensore di Hollywood viene eseguito non solo negli Stati Uniti, ma anche nel nostro paese, poiché la tecnica si è diffusa nella maggior parte delle cliniche di chirurgia plastica del mondo.

Uso combinato di liposuzione ultrasonica e platismoplastica ad incisione limitata per la correzione dell'invecchiamento cutaneo del collo. Questa terapia combinata è indolore e porta invariabilmente a un miglioramento significativo dell'angolo cervico-mento.[7]

Controindicazioni alla procedura

Il chirurgo non eseguirà un sollevamento del collo se il paziente ha le seguenti controindicazioni:

  • processi infettivi e infiammatori acuti, periodi di esacerbazione di patologie infiammatorie croniche;
  • tumori maligni e benigni e processi autoimmuni;
  • alterata coagulazione del sangue;
  • assoluta perdita di elasticità e turgore della pelle;
  • diabete;
  • malattie scompensate del cuore e dei vasi sanguigni;
  • umore allergico del corpo, periodi acuti di reazioni allergiche;
  • insufficienza renale e/o epatica;
  • danno e malattia della pelle nell'area dell'operazione proposta.

Conseguenze dopo la procedura

Alcune conseguenze dopo la procedura a volte non possono essere evitate:

  • Emorragie, ematomi, accumuli di liquido sieroso sono associati a danni ai tessuti e si manifestano come dolore, lividi o piccoli sigilli nell'area della sutura, presenza di fili densi dietro le orecchiette. Nella maggior parte dei casi, questo effetto può essere notato entro le prime 24 ore dopo un sollevamento del collo. Se il problema viene scoperto in seguito, ciò peggiora la prognosi e può causare lo sviluppo di complicazioni, ad esempio necrosi dei tessuti.
  • Ematomi o sieromi significativi, dovuti al rilascio di una grande quantità di sangue o fluido sieroso nel tessuto, richiedono un intervento chirurgico. Vengono rimossi attraverso punti di sutura precedentemente realizzati, che vengono poi riapplicati.
  • La caduta dei capelli nell'area dell'intervento chirurgico di sollevamento del collo (dietro i padiglioni auricolari o nell'area temporale) è dovuta a danni ai follicoli piliferi durante la procedura. Di norma, il ripristino dei capelli avviene senza la partecipazione aggiuntiva di un medico, qualche tempo dopo un sollevamento del collo. Se non c'è guarigione, il medico può raccomandare un trapianto di capelli.

In determinate condizioni, dopo un sollevamento del collo, si sviluppano non solo conseguenze temporanee, ma anche complicazioni piuttosto gravi. Anche se, secondo le statistiche, ciò accade relativamente raramente.

Complicazioni dopo la procedura

  • La necrosi cutanea si sviluppa a causa di un flusso sanguigno alterato causato dall'assottigliamento dei tessuti o dall'eccessiva tensione alla linea di sutura. Dopo un sollevamento del collo, i processi necrotici sono più spesso fissati nell'area dietro i padiglioni auricolari.
  • L'adesione di un'infezione è possibile sullo sfondo di un ematoma su larga scala o di processi necrotici. Inoltre, l'infezione può verificarsi quando i capelli entrano accidentalmente nell'area dell'incisione durante la sutura. Questo problema di solito si risolve con un ciclo di antibiotici.
  • L'eccessivo accumulo di pigmento nella pelle o la depigmentazione si osserva con una maggiore sensibilità della pelle, nonché con la formazione di estese lividi intradermici.
  • La deformità del contorno del viso può verificarsi a causa della formazione di ematomi, spostamento di aree cutanee, danni ai muscoli cervicali superficiali e eccessiva rimozione del tessuto adiposo nella zona del mento. Spesso un tale problema sorto durante un sollevamento del collo richiede un intervento chirurgico ripetuto.
  • La formazione di tessuto cheloide nell'area delle cicatrici si trova spesso in pazienti con una predisposizione ereditaria a tale complicazione. Nella gente comune, la cucitura è normalmente completamente tesa per un massimo di 10-12 mesi: di conseguenza, si forma una normale cicatrice. Se si verificano violazioni nella guarigione, il tessuto cheloide cresce nella cicatrice. Per prevenire complicazioni, dovrebbe essere identificata una predisposizione alle escrescenze cheloidi anche nella fase di pianificazione di un sollevamento del collo o di qualsiasi altra operazione.

Cura dopo la procedura

Entro pochi giorni dalla procedura di sollevamento del collo, il paziente sarà sotto la supervisione di un medico, in condizioni stazionarie. Con un significativo disagio del dolore, dovrà assumere antidolorifici. In generale, si possono avvertire lievi dolori alla trazione nella zona del collo per circa 10-14 giorni, dopodiché scompaiono gradualmente man mano che la ferita guarisce. Contemporaneamente al dolore, gli ematomi scompaiono, il gonfiore scompare.

Le suture vengono rimosse 1-1,5 settimane dopo l'intervento. Per accelerare il recupero dei tessuti, il medico può prescrivere la fisioterapia: prima di tutto, questo metodo è necessario per ripristinare la funzione del tessuto muscolare del collo.

Dopo un sollevamento del collo, il medico applica al paziente una fasciatura modellante, che viene successivamente sostituita con uno speciale corsetto cervicale a compressione. Dovrà essere indossato per 3-4 settimane.

Ulteriori consigli medici possono includere:

  • durante il periodo di recupero dei tessuti dopo un sollevamento del collo, non puoi andare al bagno o alla sauna;
  • non fare una doccia o un bagno caldo;
  • non è possibile visitare il solarium, prendere il sole in spiaggia e fare il bagno;
  • qualsiasi attività fisica dovrebbe essere limitata (non è desiderabile correre, saltare, trasportare oggetti pesanti, piegarsi);
  • si consiglia di dormire in posizione sdraiata, per questo è possibile utilizzare un cuscino alto.

Se segui correttamente tutti i consigli di un medico, il rischio di complicazioni dopo un sollevamento del collo sarà ridotto a zero.

Recensioni

Molto spesso, i chirurghi plastici offrono ai pazienti un sollevamento del collo in tre opzioni:

  • sollevamento laterale con tensionamento del tessuto mediante cucitura orizzontale;
  • sollevamento mediale, che coinvolge la cucitura verticale dei tessuti, al centro del collo;
  • versione mista dell'ascensore - tipo laterale-mediale.

Secondo gli esperti, l'ultimo di questi metodi è riconosciuto come più efficace, poiché può essere utilizzato per stringere tutti i tessuti del collo cadenti, il che influisce in modo significativo sulla gravità dei contorni cervicali.

Come dicono i pazienti stessi, il sollevamento del collo laterale-mediale aiuta a ringiovanire letteralmente anche le donne sopra i cinquant'anni. La condizione principale è scegliere una buona clinica e un chirurgo operativo qualificato e autorizzato a eseguire tali interventi correttivi. Quando si decide una procedura, è anche importante verificare in che modo le moderne attrezzature sono coinvolte nel processo di intervento. Se il paziente ha a che fare con un livello clinico appropriato, i risultati ideali di un lifting del collo saranno:

  • l'angolo tra il collo e il mento si allineerà;
  • la pelle risulterà levigata, diventerà più elastica;
  • appariranno chiari contorni cervicali.

È meglio se il sollevamento del collo viene eseguito in combinazione con il ringiovanimento del viso. In questo caso, puoi aspettarti un risultato di ringiovanimento ottimale.

Translation Disclaimer: The original language of this article is Russian. For the convenience of users of the iLive portal who do not speak Russian, this article has been translated into the current language, but has not yet been verified by a native speaker who has the necessary qualifications for this. In this regard, we warn you that the translation of this article may be incorrect, may contain lexical, syntactic and grammatical errors.

You are reporting a typo in the following text:
Simply click the "Send typo report" button to complete the report. You can also include a comment.