^

Salute

Scarico giallo e prurito nelle donne

, Editor medico
Ultima recensione: 22.09.2022
Fact-checked
х

Tutti i contenuti di iLive sono revisionati o verificati da un punto di vista medico per garantire la massima precisione possibile.

Abbiamo linee guida rigorose in materia di sourcing e colleghiamo solo a siti di media affidabili, istituti di ricerca accademici e, ove possibile, studi rivisti dal punto di vista medico. Nota che i numeri tra parentesi ([1], [2], ecc.) Sono link cliccabili per questi studi.

Se ritieni che uno qualsiasi dei nostri contenuti sia impreciso, scaduto o comunque discutibile, selezionalo e premi Ctrl + Invio.

La vagina della donna è ricoperta da epitelio squamoso stratificato, che, con l'aiuto di un segreto costantemente secreto, viene mantenuto umido, che lo protegge dalla penetrazione di agenti patogeni. Lo scarico vaginale è di colore bianco e ha un odore neutro. Allo stato normale, il suo ambiente acido protegge dalla riproduzione di batteri patogeni presenti in piccole quantità nella sua microflora e ne impedisce la penetrazione negli strati profondi delle pareti. Un cambiamento nel colore dello scarico, la comparsa di un odore sgradevole, il prurito indica violazioni nell'area genitale.

Le cause secrezione gialla e prurito

L'aspetto di un'abbondante scarica gialla è un segnale per consultare un medico, poiché questi sono segni di un processo infiammatorio-infettivo o di una malattia a trasmissione sessuale. In particolare, le cause possono risiedere nelle infezioni:

  • gonococcico; [1]
  • trichomonas; [2]
  • clamidia; [3]
  • altri.

Tali manifestazioni sono accompagnate da colpite (infiammazione degli organi genitali esterni),  [4]annessite (processo infiammatorio delle appendici),  [5]allergie, vaginite batterica, erosione cervicale. [6]

Fattori di rischio

Contribuiscono allo sviluppo di patologie vaginali rapporti sessuali promiscui, rapporti sessuali non protetti, ridotta immunità (l'ipotermia locale gioca un ruolo significativo in questo), beriberi, lesioni delle pareti vaginali, antibiotici, cambiamenti ormonali, igiene intima impropria. I fattori di rischio sono anche malattie del tratto gastrointestinale, che portano a disbatteriosi, gravidanza, diabete.

Patogenesi

Con una diminuzione delle funzioni protettive della mucosa vaginale, il numero di batteri dell'acido lattico (bastoncini di Doderlein) diminuisce e nel loro contenuto compaiono leucociti e microbi patogeni. A poco a poco, l'ambiente vaginale diventa alcalino, favorevole all'ulteriore riproduzione dei microrganismi.

Sintomi

Quali sintomi dovrebbero allertare e servire come segnale di problemi nell'area genitale? I primi segni possono includere quanto segue:

  • scarico giallo, inodore e pruriginoso - potrebbe non parlare ancora di una malattia se compaiono dopo le mestruazioni, durante il periodo del parto o dell'allattamento al seno di un bambino. L'assenza di odore e prurito danno il tempo di osservare la tua condizione e non preoccuparti troppo;
  • scarico giallo, prurito e bruciore: l'uso di tamponi, preservativi, prodotti per l'igiene personale di bassa qualità può causare loro un'allergia, manifestata proprio da tali sintomi;
  • lo scarico giallo-verde e il prurito sono frequenti compagni di infezioni genitali e infiammazioni della mucosa della vagina, delle tube di Falloppio e delle ovaie, la presenza di leucociti colora lo scarico purulento di verde;
  • scarico bianco-giallo e prurito: questo colore potrebbe essere la norma nel mezzo del ciclo mestruale, se non per il prurito. La comparsa di un odore sgradevole inoltre è un indicatore sicuro della presenza di un'infezione;
  • abbondanti secrezioni gialle e prurito sono inerenti alla vaginite batterica e durante il rapporto c'è anche dolore, bruciore; [7]
  • scarico cagliato giallo e prurito nelle donne: un decorso acuto di salpingite, ooforite, annessite può conferire un tale carattere alle secrezioni vaginali. Un altro motivo è la candidosi vaginale, accompagnata da scaglie bianche che tendono a ingiallire sul lino; [8]
  • scarico liquido giallo e prurito: la presenza di virus si manifesta con un segreto liquido acquoso, ma l'aggiunta di batteri lo rende giallo;
  • secrezione gialla, prurito, bruciore e arrossamento - gonfiore della vulva, bruciore nel perineo, area genitale, dolore durante la minzione sullo sfondo di secrezione gialla indicano una malattia a trasmissione sessuale;
  • prurito e secrezione gialla durante la gravidanza - nelle prime fasi, questo può essere la prova di un'allergia ai prodotti per l'igiene quotidiana (gel intimo, assorbenti giornalieri). Lo scarico giallo senza dolore e prurito, che non provoca altre sensazioni spiacevoli, è abbastanza accettabile, perché ciò accade a causa di un cambiamento nella composizione degli ormoni.

Diagnostica secrezione gialla e prurito

Un cambiamento nel colore della secrezione vaginale è un segnale per contattare un ginecologo che, oltre a chiarire l'anamnesi, esaminerà la vagina e la cervice sulla sedia ginecologica usando uno specchio, eseguirà un esame bimanuale, farà uno striscio, condurrà colture culturali, citologiche, determinano il pH dell'ambiente vaginale.

Potrebbero essere necessari altri test (colorazione di Gram, colorazione Romanovsky-Giemsa, test dell'ammina), nonché esami delle urine e del sangue. Tra i metodi strumentali, gli ultrasuoni sono più spesso richiesti.

Diagnosi differenziale

Ci sono molte malattie dell'area urogenitale, manifestate da perdite vaginali gialle. La differenziazione viene effettuata tra allergie, malattie infiammatorie degli organi genitali e infezioni a trasmissione sessuale:

  • gonorrea;
  • infezione da virus dell'herpes;
  • vaginosi batterica;
  • candidosi vulvovaginale;
  • micoplasmosi;
  • sifilide;
  • trachimoniasi;
  • clamidia.

Trattamento secrezione gialla e prurito

Nel trattamento delle malattie dell'area genitale vengono utilizzati preparati farmaceutici con azione antiaerobica, eubiotici che normalizzano la microflora dell'ambiente vaginale, immunostimolanti, antisettici e disinfettanti. Vengono utilizzate sia la terapia generale che la terapia locale: unguenti vaginali, creme, compresse, supposte, se necessario, servizi igienico-sanitari della vagina e dei genitali esterni (lavande). Allo stesso tempo, vengono trattate malattie concomitanti, poiché spesso si verificano patologie infiammatorie e infettive degli organi genitali sullo sfondo di gastrite, ulcere, cambiamenti ormonali, immunità indebolita a causa del raffreddore, SARS.

Farmaci

A seconda dell'agente patogeno determinato dal laboratorio, vengono prescritti antibiotici. Quindi, con la micoplasmosi, può essere ofloxacina.

L'ofloxacina è un fluorochinolone. La gonorrea semplice richiede una singola dose di 400 mg, casi più gravi - due volte al giorno, 2 compresse, la durata del corso è determinata dal medico. L'antibiotico è controindicato in caso di allergia ai suoi componenti, epilessia, dopo trauma cranico, infiammazione del cervello, ictus. Non destinato a bambini, adolescenti, donne in gravidanza e in allattamento.

L'ofloxacina può causare orticaria, febbre, tachicardia, mal di testa, vertigini, disturbi del sonno, nausea, dolore addominale ed epigastrico, convulsioni, disturbi visivi, malessere, affaticamento.

Lomexin - efficace nel trattamento di candidosi, vulvovaginite, colpite, infezioni vaginali miste. Softgel antimicotici ad ampio spettro. Viene iniettato in profondità nella vagina di notte in posizione supina, mentre si può avvertire una leggera sensazione di bruciore. La riapplicazione deve essere eseguita dopo 3 giorni se i sintomi persistono. Se si verifica una reazione allergica, interrompere l'uso. Non utilizzare durante il parto e l'alimentazione del bambino, bambini.

Gli effetti collaterali sono improbabili diversi da quelli menzionati.

Fluomizin: combatte attivamente vulvite, infezioni fungine, gardnerella. Le compresse vaginali vengono inserite di notte in profondità nella vagina sdraiate sulla schiena e piegando le gambe per 6 giorni. Possono essere trattati da donne in gravidanza e in allattamento, ma non sono prescritti ai bambini. Può causare secchezza vaginale, bruciore, gonfiore, prurito. Controindicato nelle ulcere dell'epitelio vaginale, ipersensibilità ai componenti del farmaco.

Gynoflor: ripristina la microflora della vagina dopo il trattamento farmacologico, elimina la disbatteriosi vaginale. Per il trattamento, una compressa al giorno viene somministrata prima di coricarsi (6-12 giorni), a scopo di prevenzione - 1 pz. 1-2 volte a settimana.

Il farmaco ha controindicazioni per i malati di cancro, con endometriosi, sanguinamento vaginale di natura sconosciuta, sensibilità agli attivi o agli eccipienti, ragazze che non hanno raggiunto la pubertà.

Gli effetti collaterali sono rari e si esprimono in bruciore locale, sensazione di calore, gonfiore, prurito.

Dalacin - supposte, unguento - antibiotico. La norma giornaliera è di 100 g in un corso di 3 giorni. Non applicabile durante la gravidanza e l'allattamento. Un effetto collaterale è possibile sotto forma di orticaria, eruzione cutanea.

Vitamine

Per la salute dell'area genitale femminile, svolgono un ruolo importante le vitamine come A, C, E, D, gruppo B, in particolare la vitamina B6. Regola il livello degli ormoni, normalizza il metabolismo. Le donne devono assicurarsi che siano presenti negli alimenti e anche assumerli in aggiunta, preferibilmente come parte di complessi vitaminici e minerali.

Trattamento fisioterapico

Per le malattie ginecologiche che provocano una scarica gialla, l'UHF può essere utilizzato, ad esempio, per colpite, irradiazione UV della vulva, cauterizzazione elettrolitica (vaginite), elettroforesi, darsonvalizzazione. Il trattamento fisioterapico non viene effettuato per neoplasie maligne, malattie del sangue sistemiche, ipertensione di grado III, temperatura elevata.

Trattamento alternativo

Molte donne si rivolgono a trattamenti alternativi per la dimissione. Consiste principalmente nell'uso di erbe che hanno un'azione antisettica, antinfiammatoria, battericida. Il vischio è adatto per questo (un cucchiaio per bicchiere di acqua bollente), corteccia di quercia (tintura), un decotto di erba di San Giovanni. Con il loro aiuto, oltre a una soluzione di soda, permanganato di potassio, vengono effettuati lavaggi e lavaggi. Puoi mettere tamponi imbevuti di decotti di erbe (camomilla, calendula, salvia, foglie di eucalipto).

Omeopatia

Il trattamento omeopatico delle diagnosi con perdite vaginali consiste nell'uso di supposte preparate dalle essenze di varie piante con effetto terapeutico. Il principio della loro preparazione è immergere le materie prime in alcol al 95% in un rapporto di 1: 2 per un giorno, aggiungere l'olio d'oliva fatto bollire per 6-8 ore a bagnomaria (stesso volume) e unire gli ingredienti con la base (cera d'api, burro di cacao, lanolina). Una candela si ottiene colando negli stampi.

Complicazioni e conseguenze

Le infezioni vaginali influiscono negativamente sulla salute delle donne, portano a processi infiammatori cronici degli organi genitali femminili, infertilità, neoplasie, comprese quelle maligne, complicano il corso della gravidanza, influenzano negativamente lo sviluppo intrauterino del feto e portano persino alla sua morte.

Prevenzione

L'elenco delle misure preventive include la cura della pulizia del proprio corpo, l'uso di prodotti per l'igiene di alta qualità, preservativi e biancheria naturale. La chiave per la salute sessuale è un partner permanente. È necessario prestare particolare attenzione nei bagni, nelle saune, in modo da non contrarre un'infezione, non raffreddare eccessivamente. È anche importante iniziare il trattamento delle patologie in tempo.

L'organizzazione di uno stile di vita sano, una buona alimentazione aiuta ad aumentare le difese dell'organismo, resiste alle malattie infiammatorie e infettive.

Previsione

La prognosi delle malattie vaginali degli organi genitali nella maggior parte dei casi è favorevole se la terapia viene iniziata in tempo.

Translation Disclaimer: The original language of this article is Russian. For the convenience of users of the iLive portal who do not speak Russian, this article has been translated into the current language, but has not yet been verified by a native speaker who has the necessary qualifications for this. In this regard, we warn you that the translation of this article may be incorrect, may contain lexical, syntactic and grammatical errors.

You are reporting a typo in the following text:
Simply click the "Send typo report" button to complete the report. You can also include a comment.