^
A
A
A

La carne rossa contribuisce allo sviluppo dell'aterosclerosi

 
, Editor medico
Ultima recensione: 12.03.2022
 
Fact-checked
х

Tutti i contenuti di iLive sono revisionati o verificati da un punto di vista medico per garantire la massima precisione possibile.

Abbiamo linee guida rigorose in materia di sourcing e colleghiamo solo a siti di media affidabili, istituti di ricerca accademici e, ove possibile, studi rivisti dal punto di vista medico. Nota che i numeri tra parentesi ([1], [2], ecc.) Sono link cliccabili per questi studi.

Se ritieni che uno qualsiasi dei nostri contenuti sia impreciso, scaduto o comunque discutibile, selezionalo e premi Ctrl + Invio.

24 January 2022, 09:00

La presenza di carne rossa nella dieta provoca un aumento della riproduzione intra-intestinale del batterio Emergencia timonensis. Questo microrganismo è noto per il fatto che nel processo del suo metabolismo viene prodotta una sostanza che contribuisce allo sviluppo di patologie del sistema cardiovascolare. Questa informazione è stata espressa dal personale del centro clinico di Cleveland. Hanno pubblicato i risultati dello studio sulle pagine di Nature Microbiology.

Si tratta dei risultati di un lavoro scientifico a lungo termine avviato più di dieci anni fa. Nelle prime fasi dello studio, gli scienziati hanno scoperto uno dei principali sottoprodotti della lavorazione batterica della carne rossa e di altri prodotti animali. Si è rivelato essere trimetilammina-N-ossido, una sostanza che aumenta notevolmente il rischio di sviluppare patologie cardiovascolari e incidenti cerebrovascolari.

Circa tre anni fa, i ricercatori hanno scoperto che sotto l'influenza di alcuni processi intraintestinali, l'amminoacido carnitina si trasforma in trimetilammina-N-ossido. Nella prima fase si forma la sostanza intermedia γ-butirobetaina che, sotto l'influenza del microbioma intestinale, viene convertita in trimetilammina, un precursore della trimetilammina-N-ossido. Come spiegano gli scienziati, nell'intestino è presente un gran numero di microrganismi che possono trasformare la carnitina in γ-butirobetaina, ma non tutti possono trasformarla in trimetilammina.

Gli esperti hanno tracciato la relazione tra il livello di trimetilammina-N-ossido e lo sviluppo di patologie cardiovascolari. Per raccogliere prove, hanno analizzato la composizione del sangue e del microbioma intestinale di 3.000 partecipanti, esaminando ulteriormente le loro abitudini alimentari. Si è riscontrato che l'intestino dei soggetti che preferiscono mangiare carne rossa era ricco di microrganismi Emergencia timonensis, che contribuiscono alla pericolosa trasformazione della γ-butirrobetaina in trimetilammina e quindi in trimetilammina-N-ossido. Inoltre, i volontari che mangiavano carne avevano una maggiore tendenza a formare placche aterosclerotiche e coaguli intravascolari. Ma nel microbioma intestinale delle persone che aderiscono a una dieta vegetariana e vegana, questi microrganismi sono stati trovati in quantità minime o erano completamente assenti.

Quando i partecipanti sono passati a una dieta prevalentemente a base vegetale, si è verificata una diminuzione del numero di microrganismi intestinali non sicuri. Ciò indica solo che la correzione delle abitudini e delle preferenze alimentari aiuterà a ridurre al minimo i rischi di sviluppare patologie cardiovascolari e complicanze di queste malattie. Questa scoperta può essere utilizzata anche come prevenzione di aterosclerosi, infarti, ictus e infarti.

I dettagli sono descritti nella pagina sorgente NATURA

Translation Disclaimer: The original language of this article is Russian. For the convenience of users of the iLive portal who do not speak Russian, this article has been translated into the current language, but has not yet been verified by a native speaker who has the necessary qualifications for this. In this regard, we warn you that the translation of this article may be incorrect, may contain lexical, syntactic and grammatical errors.

You are reporting a typo in the following text:
Simply click the "Send typo report" button to complete the report. You can also include a comment.