^

Salute

A
A
A

Tubercolosi miliare

 
, Editor medico
Ultima recensione: 09.05.2022
 
Fact-checked
х

Tutti i contenuti di iLive sono revisionati o verificati da un punto di vista medico per garantire la massima precisione possibile.

Abbiamo linee guida rigorose in materia di sourcing e colleghiamo solo a siti di media affidabili, istituti di ricerca accademici e, ove possibile, studi rivisti dal punto di vista medico. Nota che i numeri tra parentesi ([1], [2], ecc.) Sono link cliccabili per questi studi.

Se ritieni che uno qualsiasi dei nostri contenuti sia impreciso, scaduto o comunque discutibile, selezionalo e premi Ctrl + Invio.

Quando la diffusione diffusa dei batteri della tubercolosi nel corpo è accompagnata dalla comparsa di molti focolai molto piccoli sotto forma di tubercoli - tubercoli o granulomi - noduli delle dimensioni di un chicco di miglio (in latino - milium), viene diagnosticata la tubercolosi miliare).

Tali focolai tubercolari in questo tipo di malattia possono essere non solo nei polmoni, ma anche in altri organi. [1]

Epidemiologia

Secondo i dati dell'OMS per il 2018, a quasi 10 milioni di persone è stata diagnosticata la tubercolosi e circa 1,6 milioni di pazienti sono morti a causa di essa. Allo stesso tempo, secondo gli esperti, su scala globale, circa un terzo della popolazione può avere un'infezione latente (soprattutto nei paesi in via di sviluppo). [2]

La tubercolosi polmonare miliare rappresenta l'1-2% di tutti i casi di tubercolosi di questa localizzazione. E le sue forme extrapolmonari rappresentano almeno il 20% delle statistiche totali sulla tubercolosi. [3]

Le cause tubercolosi miliare

È noto che la tubercolosi è causata dall'infezione del batterio Mycobacterium tuberculosis. Lo stesso microrganismo patogeno del genere actinomycetes, che entra nel corpo da goccioline trasportate dall'aria, provoca anche tubercolosi miliare multipla a piccola focale o disseminata.

Questa malattia progressiva può verificarsi durante la disseminazione (diffusione) ematogena o linfogena primaria di micobatteri in tutto il corpo o interessare altri organi se la tubercolosi esistente non è stata trattata.

Vedi anche -  Tubercolosi polmonare disseminata .

La tubercolosi miliare è contagiosa o no? Per quanto riguarda la contagiosità di questo tipo di lesione con bacilli tubercolari, si ritiene che il grado della sua contagiosità verso gli altri sia inferiore, poiché è diffuso dal flusso sanguigno (o linfatico). [4]

I batteri della tubercolosi sono trasportati da persone malate e la tubercolosi è contagiosa quando ci sono sintomi clinici che indicano l'attività dell'agente patogeno. Ma se il micobatterio non porta allo sviluppo della malattia, cioè l'infezione in una persona è latente (asintomatica), non può infettare gli altri.

Allo stesso tempo, come dimostra l'esperienza clinica, il risultato di un test cutaneo alla tubercolina - il  test di Mantoux  - è spesso falso negativo e in dieci casi su cento la forma latente alla fine diventa attiva (contagiosa). E quando ciò accade, è impossibile prevederlo. [5]

Fattori di rischio

Fattori di rischio indiscutibili per lo sviluppo della tubercolosi miliare sono il contatto con i pazienti e le condizioni che portano all'immunosoppressione, un indebolimento delle difese immunitarie del corpo.

E l'immunità è indebolita:

  • con HIV e AIDS, la tubercolosi miliare si osserva nel 10% dei pazienti con AIDS (vedi - Tubercolosi nell'infezione da HIV );
  • con cattiva alimentazione e alcolismo cronico;
  • nei pazienti oncologici, anche dopo la chemioterapia;
  • con insufficienza renale cronica e dialisi permanente;
  • a causa della sindrome da carenza di anticorpi (ipogammaglobulinemia);
  • in caso di uso a lungo termine di farmaci immunosoppressori e corticosteroidi.

Inoltre, nel diabete aumenta il rischio di transizione dall'infezione latente alla tubercolosi attiva.

Patogenesi

La tubercolosi è una malattia insidiosa e complessa e, nonostante la patogenesi del M. Tuberculosis sia ben nota ai phthisiatrici, l'esatto meccanismo del danno nelle sue forme miliari non è stato completamente chiarito.

Negli individui infettati da micobatteri inizialmente ingeriti, i segmenti superiori o posteriori dei lobi polmonari sono solitamente colpiti e l'attivazione dei macrofagi alveolari porta alla fagocitosi dei bacilli. Cioè, l'immunità limita la loro ulteriore riproduzione e di solito non ci sono manifestazioni cliniche con tale infezione.

Ma anche con una forma latente, i fuochi di Gon (complessi primari di tubercolosi con batteri inattivi incapsulati) possono contenere anche bacilli che hanno mantenuto la loro vitalità e sono a riposo. E se l'immunità si indebolisce, si verifica la riattivazione endogena di M. Tuberculosis: iniziano a moltiplicarsi nei macrofagi, diffondendosi alle cellule vicine e ad altri organi per via ematogena.

I focolai di tubercolosi miliare hanno la forma di micronoduli omogenei (1-3 mm di diametro) di consistenza densa diffusamente diffusi sui polmoni. [6]

Allo stesso tempo, i cambiamenti distruttivi nei polmoni nella tubercolosi miliare si manifestano sotto forma di infiltrazione tissutale con questi noduli, che possono unirsi, formando focolai di alterazione più grandi e causando fibrosi dei tessuti polmonari.

Sintomi tubercolosi miliare

I primi segni di tubercolosi miliare si manifestano con un deterioramento delle condizioni generali e debolezza.

La combinazione di sintomi, così come i segni di localizzazione extrapolmonare delle lesioni, dipendono dalla forma della malattia.

Le forme cliniche di tubercolosi miliare includono, prima di tutto, la tubercolosi polmonare miliare, che viene rilevata nell'1-7% dei pazienti con tutte le forme di tubercolosi. Con esso si osservano altri sintomi tipici  della tubercolosi , in particolare l'iperidrosi notturna (sudorazione eccessiva); perdita di appetito e perdita di peso; tosse (secca o con espettorato muco) e progressiva mancanza di respiro.

Molto spesso, le manifestazioni della malattia sono subacute o croniche; raramente si verifica la tubercolosi miliare acuta.

Nel decorso acuto della tubercolosi generalizzata si notano brividi e febbre epatica elevata (con sbalzi di temperatura); cardiopalmo; respiro affannoso; cianosi della pelle; nausea e vomito (indicativi di intossicazione), coscienza alterata. Tale condizione - a causa di una certa somiglianza con i sintomi della febbre tifoide - può essere definita come una forma tifoide o tubercolosi miliare tifoide, che il più delle volte si sviluppa durante un'infezione primaria.

Con una forma extrapolmonare della malattia, l'infezione può colpire più organi contemporaneamente. E poi ai pazienti viene diagnosticata una tubercolosi miliare di localizzazione multipla, che si manifesta con una varietà di sintomi, spesso non specifici e porta alla disfunzione dell'organo interessato o di un determinato sistema di organi.

Quindi, la tubercolosi miliare del fegato può essere asintomatica, oppure può essere accompagnata da febbre e iperidrosi e portare a ipertrofia d'organo - epatomegalia.

Leggi anche:

Una delle forme raramente diagnosticate di  tubercolosi di localizzazione extrapolmonare  è la tubercolosi miliare della pelle, che negli adulti è considerata una forma secondaria della malattia (il risultato della diffusione ematogena dell'infezione dal focus primario) e nell'infanzia e nell'adolescenza - il forma primaria, con infezione della pelle per contatto. Le aree più comuni colpite sono il viso, il collo, le superfici estensori degli arti e del busto. Sullo sfondo dei sintomi costituzionali della tubercolosi, sulla pelle compaiono molti piccoli noduli rossi che non causano prurito o dolore, ma si trasformano molto rapidamente in ulcere, quindi la diagnosi può essere determinata come tubercolosi miliare-ulcerativa della pelle e dei tessuti sottocutanei. [7]

Complicazioni e conseguenze

Carenza di ossigeno (sindrome da distress respiratorio) associata a un cambiamento patologico nelle pareti alveolari e una violazione della diffusione dell'ossigeno nel sangue; empiema pleurico con fibrotorace; la formazione di una fistola broncopleurica è una complicanza della tubercolosi polmonare miliare.

La tubercolosi miliare del fegato può essere complicata da un aumento del livello di bilirubina nel sangue e dallo sviluppo di ittero, nonché da epatosi grassa e degenerazione amiloide. L'ostruzione intestinale è la complicanza più comune della tubercolosi intestinale miliare.

La tubercolosi miliare meningea (che è maggiormente a rischio nei bambini) può portare ad un aumento della pressione intracranica, idrocefalo e paralisi dei nervi cranici. E la conseguenza della forma generalizzata della malattia è l'insufficienza multiorgano. [8]

Diagnostica tubercolosi miliare

La diagnosi precoce contribuisce al trattamento efficace della tubercolosi miliare e alla riduzione dell'ulteriore trasmissione dell'infezione, ma gli specialisti che conducono  esami di pazienti affetti da tubercolosi riconoscono la presenza di alcune difficoltà, dovute alle molte varietà della malattia e alle manifestazioni cliniche non specifiche di molte forme.

Sono richiesti test standard: isolamento della tubercolosi M dall'espettorato e lavaggio bronchiale, analisi PCR del DNA del bacillo tubercolare, analisi del livello di adenosina deaminasi nel sangue, VES. Viene anche eseguita l'istologia dei campioni di biopsia tissutale. [9]

Di più:

Come viene eseguita la diagnostica strumentale, il cui metodo principale è la radiografia, e gli ultrasuoni, la TC e la risonanza magnetica ad alta risoluzione possono essere utilizzate per chiarire la diagnosi, per i dettagli nella pubblicazione -  Diagnosi strumentale della tubercolosi .

La tubercolosi miliare su una radiografia del torace è visualizzata dalla disseminazione focale di entrambi i polmoni, un accumulo di molte opacità fibronodulari sparse chiaramente definite. Alcuni pazienti possono avere un versamento pleurico unilaterale con ispessimento della pleura viscerale e parietale.

Diagnosi differenziale

La diagnosi differenziale è importante: la tubercolosi polmonare miliare va distinta dalla criptococcosi e dalla sarcoidosi dei polmoni, dal mesotelioma pleurico maligno; tubercolosi miliare del cervello - da meningite meningococcica o stafilococcica; la tubercolosi miliare cutanea richiede una differenziazione particolarmente attenta dalle malattie dermatologiche, con eruzioni cutanee da sifilide (sifilide tubercolare), ecc. 

Maggiori informazioni nei materiali:

Chi contattare?

Trattamento tubercolosi miliare

Il  trattamento principale per la tubercolosi  di qualsiasi forma è etiotropico, della durata di 6-12 mesi; i principali farmaci sono i farmaci antibatterici antitubercolari:  Isoniazide , Rifampicina,  Macrozid 500  (Pirazinamide, Pirazindina), Para-aminosalicilato di sodio, ecc.

Maggiori informazioni sui loro effetti collaterali, controindicazioni, metodi d'uso e dosaggio nella pubblicazione -  Pillole per la tubercolosi .

Con la formazione di ascessi di lesioni e necrosi tissutale, viene eseguito il trattamento chirurgico.

Prevenzione

La principale misura preventiva è la vaccinazione BCG o  la vaccinazione contro la tubercolosi .

Leggi anche:

In caso di infezione latente rilevata,  è possibile un trattamento profilattico preventivo della tubercolosi .

Previsione

La tubercolosi miliare è una malattia pericolosa per la vita; decessi per tubercolosi miliare si osservano in quasi il 27% dei casi tra i pazienti adulti e nei bambini - oltre il 15% dei casi. [10], [11]

Una prognosi favorevole può essere raggiunta solo con il rilevamento il più presto possibile dell'infezione e un'efficace terapia antibiotica.

Translation Disclaimer: The original language of this article is Russian. For the convenience of users of the iLive portal who do not speak Russian, this article has been translated into the current language, but has not yet been verified by a native speaker who has the necessary qualifications for this. In this regard, we warn you that the translation of this article may be incorrect, may contain lexical, syntactic and grammatical errors.

You are reporting a typo in the following text:
Simply click the "Send typo report" button to complete the report. You can also include a comment.